Gianni Berengo Gardin e le t-shirt d’autore

Nella suggestiva cornice del Palazzo Reale di Milano, fino all’8 settembre 2013, sono in esposizione 180 scatti realizzati dal fotografo ligure Gianni Berengo Gardin, organizzati in un percorso tracciato da 9 capitoli (Gente di Milano, Morire di classe, Dentro le case, Venezia, Comunità romaní in Italia, I baci, Il lavoro, Fede religiosità riti e Berengo Gardin reporter) che segnano le tappe fondamentali della vita  di una delle più notevoli e prominenti figure del fotogiornalismo italiano contemporaneo.

Ieri ho avuto l’occasione di visitare la mostra. Inutile dire che la sezione Baci è stata sicuramente la più emozionante, ma tutte le fotografie esposte sono in grado di affascinare per la loro grandezza e semplicità al contempo, per come nella loro immediatezza, senza pregiudizi, si presentano testimonianze delle storie, spesso profonde e complesse, che intendono raccontare.
Nello shop di souvenir alla fine del percorso espositivo, sono rimasta colpita da alcune magnifiche t-shirt con impresse fotografie firmate Berengo Gardin. Queste maglie fanno parte di it@art, ovvero un progetto che vede coinvolti pittori e fotografi, che nasce dall’esperienza nel campo della moda e dalla passione per l’arte e intende fornire a quest’ultima un mezzo nuovo per esprimersi, un luogo diverso rispetto a quelli canonici, dove possa essere liberata ed entrare nella quotidianità.
Il risultato è “Un manufatto di pregio, dal disegno semplice ma esclusivo e rigorosamente “made in Italy”, sul quale con specifiche tecniche e inchiostri (perfettamente stabili e lavabili), sono trasferite opere di artisti contemporanei o maestri della storia italiana.”

Delle vere opere/t-shirt, differenti per uomo e per donna,  a tiratura limitata, scrupolosamente controllate e autenticate dagli artisti, da ammirare e da indossare, in vendita anche on line sul sito di it@art. Grazie inoltre agli accessori acquistabili separatamente, questi cimeli possono trovare anche ulteriori collocazioni: la gruccia le converte in ornamenti da parete, mentre il manichino luminoso le trasforma in particolarissime lampade.

 

 

 

 

 

 

 

4 commenti

  1. I love photography and I'm living in Milan. Thank you again for the suggestion. I will visit the exhibition in two week, as soon as I come back from London.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...