Una domenica torinese

UNA DOMENICA TORINESE
 
Dopo il concerto non sarei certo tornata a Milano senza aver fatto un giro nel capoluogo piemontese. E così tra una passeggiata per le piazze della città, un piatto di agnolotti in una tipica trattoria e una visita al celebre Museo del Cinema, ho trascorso una splendida giornata, grazie anche al sole splendente, nonostante il freddo quasi glaciale.
SHOPPING
 
Torino, seppur questo aspetto non sia molto noto, offre moltissime possibilità per lo shopping: classico e tradizionale con i negozi delle grandi firme dell’alta moda e le catene commerciali, alternativo e innovativo con i negozietti e le piccole boutique contemporanee e all’avanguardia.
 
Passeggiando per via Roma, dove si incontrano gli store delle grandi case di moda e i negozi internazionali (qui una tappa d’obbligo è Posh), per piazza San Carlo, sede dei negozi più lussuosi della città tra cui il celebre San Carlo dal 1973, per la suggestiva via Po, per Piazza Vittorio, in cui sorgono negozietti di antiquariato, per via Garibaldi, che con i suoi 963 metri risulta essere la via pedonale più lunga d’Europa, e per le sue stradine laterali in cui hanno luogo botteghe artigiane e shops più particolari, fino a Via Monferrato, in cui si possono visitare gli atelier degli stilisti emergenti, lo shopping torinese può rivelarsi un’esperienza davvero travolgente.
 
Vi riporto il link a un interessante articolo di VOGUE ITALIA del 2011,  che è stato  per me una guida preziosa durante questa visita, proponendo un esaustivo percorso tra i negozi più cool e ricercati della città e fornendo utili indicazioni pratiche (siti internet, indirizzi e contatti): 
IL MUSEO DEL CINEMA
Da una parte la moda è considerata arte e dall’altra il cinema, un’altra forma di arte, interagisce con la moda. E allora non possiamo passare per Torino senza visitare uno dei musei più importanti al mondo per la varietà e la ricchezza espositiva, il Museo Nazionale del Cinema (www.museonazionaledelcinema.it). 
Suggestivo ed emozionante per la particolarità del suo percorso, che ci permette di sentirci parte del tutto, interagendo con ciò che ci circonda. E così potremo leggere e imparare, vedere, toccare, sentire, sdraiarci a guardare un film o recitare in un set, all’interno di un’immensa e stupefacente scenografia, quella della Mole Antonelliana, il monumento simbolo della città.

CAPPOTTO American Retro
T-SHIRT Vivienne Westwood – Anglomania
JEANS Levi’s
BEANIE HAT H&M
GUANTI Mely’s
ANELLI Vivienne Westwood e Breil
 
———————————————————–
 
A SUNDAY IN TURIN
After the concert I could not go back to Milan without visiting Turin. And so what with a stroll through the main squares, a plate of agnolotti in a typical trattoria and a visit to the famous Museum of Cinema, I have spent a wonderful day, thanks also to the bright sun, notwithstanding the glacial cold.
SHOPPING
Turin, even if this aspect is not usually known, offers many possibilities for the shopping: classical and traditional with the famous brands stores and the commercial chains, alternative and innovative with the little shops and contemporary and avant-garde boutiques.
Walking through via Roma, where you meet the big fashion houses stores and the international shops (here you must go to Posh), through piazza San Carlo, location of the most luxurious stores such as the well-known San Carlo dal 1973, through the striking via Po, through piazza Vittorio, where there are the antique stores, through via Garibaldi, that with its 963 metres is the European longest pedestrian street, and through its side tiny streets, where you find workshops and the most particular shops, until Via Monferrato, where you can visit the emergent fashion designers ateliers, the shopping in Turin may reveals an overwhelming experience.
I share here the link to an interesting article from VOGUE ITALIA of 2011, that has been for me a precious guide during this visit, suggesting a complete tour through the coolest and  most valued stores of the city and giving practical information (websites, addresses and contacts):
THE MUSEUM OF CINEMA
On the one hand, fashion is considered as art, on the other hand, cinema, another form of art, interacts with fashion. Thus you cannot go to Turin without visiting one of the world most important museum, thanks to the variety and richness of the exhibition: Museo Nazionale del Cinema (The National Museum of Cinema) (www.museonazionaledelcinema.it). 
Striking and touching for the peculiarity of its exhibition route, which allows us to feel as part of the whole, interacting with what surrounds us. And so we could reading and learning, seeing, touching, hearing, lying down watching a film or playing in set, within a huge scenography, that of the Mole Antonelliana, the symbol city monument.
COAT American Retro
T-SHIRT Vivienne Westwood – Anglomania
JEANS Levi’s
BEANIE HAT H&M
GLOVES Mely’s
RINGS Vivienne Westwood and Breil

9 commenti

  1. Mi piace come hai abbinato gli stessi guanti ( in questo articolo e in outlet shopping) con accessori totalmente diversi. Il risultato in entrambi i caso è eccezionale! Giuliana

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...